Talmente efficace da poter aiutare a smettere di fumare...anche chi non è intenzionato a farlo.
No, non è un paradosso.
E nemmeno un enigma.
E' la sigaretta elettronica, meglio dirsi il suo immenso potenziale.
Secondo le risultanze di un approfondimento sul campo condotto dai responsabili del “Roswell Park”, infatti, la e-cig riuscirebbe a dare una grossa e preziosa mano anche a quanti non sono mossi dalla precisa intenzione di dire addio al vizio.
Ben 1600 le persone, tutte fumatrici, che, arruolate per diverse motivazioni sanitarie (e non, come detto, mosse da un iniziale intento di smoking cessation), si sono viste proporre - a sorpresa - la soluzione vaping quale strumento di cessazione. Nonostante ciò, i risultati sono stati rassicuranti: alla fine del percorso, infatti, le percentuali di successo erano di otto volte superiori a quelle che si registravano tra quanti, invece, si erano serviti di altri metodi.

“Questi risultati stanno andando oltre quelle che erano le previsioni – così commenta Andrew Hyland, Presidente di Etica sanitaria presso lo stesso “Roswell Park” nonchè Responsabile scientifico dello studio “Path” – I dati – prosegue lo stesso – suggeriscono come lo svapo possa effettivamente aiutare anche le persone che non stanno attivamente cercando di smettere di fumare.
La maggior parte degli altri studi si era concentrato esclusivamente su persone che sono mosse dalla precisa volontà, dalla precisa intenzione di dire addio alla dipendenza.
Questo studio, invece, ci fa capire come vi sia un importante potenziale inespresso.
Il medesimo, in particolare, suggerisce che potremmo perdere gli effetti benefici delle sigarette elettroniche rispetto ai fumatori che sono mossi da una intenzione limitata di smettere, un gruppo che, poi, è quello spesso a il più alto rischio di effetti negativi sulla salute”.
Considerazione molto opportuna: il potenziale della sigaretta elettronica, vale a dire, non è solo da calcolare rispetto al fumatore che vuole smettere ma anche rispetto a quello che non ha la più pallida intenzione di dire addio alla sua amata bionda.
La platea dei possibili beneficiari della e-cig, pertanto, sempre più ampia