Svapo fruttato? E’ prossimo il “ban” in Canada.
Lo Stato nordamericano, infatti, sta per vietare la commercializzazione di e-liquid aventi un “aroma” differente da quello di base.
Lo anticipa “Canada Gazette”, testata che aggiorna, come se fosse una sorta di bollettino normativo, sui vari percorsi legislativi in avanzamento nel Parlamento nazionale.
Uno dei disegni normativi prossimo ad essere ratificato, come detto, quello relativo alla “stretta” sui liquidi dagli aromi “particolari”: saranno, in sostanza, “bannati” dal commercio tutti i gusti alla menta ed al mentolo, così come quello fruttati con la gamma dei sapori che, quindi, resterebbe “limitata” a tipologie neutre.
Il tutto sarebbe stato concepito per la ragione di sempre: secondo i promotori della norma, infatti, questa fattispecie di liquidi rappresenterebbe una pericolosa attrazione per i più giovani che verrebbero, per mezzo di essi, indotti ad avviarsi allo svapo.
In più, i più giovani avrebbero una minore percezione del presunto danno a causa degli aromi zuccherati.

PREVISTO ANCHE UN TETTO SU CONCENTRAZIONE NICOTINA
Un complesso di teorie tutte da “verificare”, ovviamente, tanto più che non poche ricerche hanno concluso andando in una direzione diametralmente opposta piuttosto provando, al contrario, come i sapori fruttati, per così dire, incentivino i fumatori a chiuderla con le bionde ed a transitare allo svapo.
Dal Governo canadese, tuttavia, giungono numeri a sostegno dei prossimi provvedimenti.
Secondo gli stessi, oltre il 60% dei giovani di età compresa tra i 15 ed i 19 anni avrebbe fatto uso di sigarette elettroniche al gusto di frutta, con tale percentuale che scenderebbe al 40 per la fascia degli over 20.
Il dado, tuttavia, è tratto e nella Canada Gazette che sarà pubblicata il 23 Luglio prossimo si assisterà al taglio dei particolari e-liquid.
Inoltre, con la nuova normativa si interverrà anche sulla percentuale di nicotina nei prodotti da svapo che potranno avere una concentrazione massima di nicotina pari a 20 mg/ml per i prodotti da commercializzare in Canada – fino ad ora la concentrazione massima tollerata era di 66 mg/ml